Cultural association, is oriented in organizing event about architecture, photography and art for Accademia students of Mendrisio.


Final project

OOA book


Collection of short texts written by some of the architects who were representative for our group. Each text will tell an important experience of the author's training as an architect.

Project interrupted.


Invited Architects:

Manuel Aires Mateus, Bruno Pedretti, Francisco Aires Mateus, Fulvio Irace, Andrea Branzi, Jonathan Sergison, Raffaele Cavadini, Valentin Bearth, Jacques Gubler, Giacomo Borella, Mario Botta, Felix Wettstein, Ignacio Rubinho, Aurelio Galfetti, Quintus Miller, Michele Arnaboldi, Walter Angonese, Luigi Snozzi, Christian Sumi.








OOA
ohorganizearchitectureHome.html

“Sono stato un bambino con molte difficoltà, dislessico e con crisi “ontologiche” (impressione di non esistere). Avendo fatto le classi elementari in casa ero molto timido e non sapevo studiare; così ho ripetuto quattro anni (!).

Per curarmi spontaneamente dalle mie sindromi ho cominciato a disegnare initerrottamente fino diventare una sorta di prodigio; così all’Università ho scelto architettura e ho cominciato a integrarmi nella materia. Sono stato il primo a laurearmi nel mio corso e con il massimo dei voti. La mia tesi di laurea (un Luna Park Permanente) è conservato presso l’Archivio Storico del Centro Pompidou. Appena laureato si è formato con altri ragazzi il gruppo Archizoom Associati e si è dato inizio al movimento radical...Forse nella sostanza sono rimasto dislessico rispetto all’Architettura, ma come dice il proverbio: “A volte il crimine paga...””


Andrea Branzi

Milano, 05.05.2011


Image:

Lunapark, Andrea Branzi master thesis