Cultural association, is oriented in organizing event about architecture, photography and art for Accademia students of Mendrisio.


Spring 2010 GLOBAL MIND LOCAL HEART

Lectures

The global company has the target to make everything equal end common, it is trying to annul differences, to break down every barrier. In the same time a daily bombardment of images affects our prospective, new city arise that does not seem to refer to any kind of culture.

What is global culture? Culture that unites cultures or culture that cancels cultures?

As future architects we wonder how we will deal with this reality. Reaction or acceptance? But above all we ask our self: what value will have history and context for the new global architect and what will be the future language of architecture.



31.03.2011        Florian Beigel and Philip Christou - Architecture as city

15.03.2011        Francisco Sanin - The new city: the search for a new urbanity

11.11.2010        Kersten Geers  Office KGDVS

                           San Rocco, magazine launch evening

21.10.2010        Mario Botta  - Global-local introduction lecture

20.04.2011        Clancy Moore Architects   

                           concert: Daire Bracken & Steve Larkin, Ireland



‘’Se oggi le articolazioni della creazione artistica nel tempo che viviamo sono così difficili da individuare, ciò avviene proprio perché questo tempo accelera e si sottrae al tempo stesso e perché la sovrapposizione sul linguaggio temporale del linguaggio spaziale, il primato del codice, che prescrive i comportamenti, sul simbolico, che costruisce le relazioni, ha effetti pesanti sulle condizioni della creazione. Il mondo che circonda l’artista e le condizioni in cui vive gli si palesano solo in forme mediatizzate che sono esse stesse effetti, aspetti e motori del sistema globale.

Il malessere o lo smarrimento degli artisti davanti a questa situazione sono anche i nostri, e così ci interroghiamo non sulla pertinenza degli artisti rispetto all’epoca, ma sulla natura e il significato della loro presenza: che cosa hanno da dirci? Per questo ci capita ogni tanto di avere la sensazione che i grandi artisti del nostro tempo siano gli architetti. Sono loro che sposano il proprio tempo, ne elaborano le immagini e i simboli. I più famosi edificano singolarità.’


Che fine ha fatto il futuro?

Marc Augè, Elèuthera, p.49-50, 2009

OOA
ohorganizearchitectureHome.html